Connect with us

SPAZIONAPOLI

Che CAOS in Curva Sud, la Juve teme lo scontro: “Devono ammazzarci per non farci entrare allo stadio!” – indaga anche la DIGOS!

Published

on

<? the_title();?>“></div>
<p><!--feat-img-reg--></p>
<div class= Che CAOS in Curva Sud, la Juve teme lo scontro: “Devono ammazzarci per non farci entrare allo stadio!” – indaga anche la DIGOS!


Sale la tensione tra le fila dei supporter della Juventus. Ne parlano i colleghi del Corriere della Sera nell’edizione online del noto giornale.

L’ultimo gesto di sfida risalirebbe a giovedì scorso: gli esponenti del gruppo ‘True Boys’, che stanno tentando di inserirsi nel primo anello della Curva Sud, hanno invitato i rivali di ‘Tradizione’, lo zoccolo duro del tifo juventino, ad un chiarimento all’hotel Nh, alle Porte Palatine. I Tradizione , capeggiati da Umberto Toia, sono arrivati. I True Boys invece no. Un’assenza interpretata come l’ultima beffa dai rivali, che ora vorrebbero vietare l’accesso in curva dei nuovi ultrà. Ma il gruppo emergente, composto da napoletani emigrati a Stoccarda, replica: “Non ci fermeremo davanti alle minacce, devono ammazzarci per non farci entrare allo stadio”. La situazione, insomma, è calda e intanto la Digos indaga sul caso. 

La Juve stessa teme per scontri nella prossima partita in cui la Curva Sud tornerà ad ospitare gente sui suoi spalti. Qui, di seguito, quanto si legge su Corriere.it: “[…]All’interno della stessa società bianconera si percepisce il timore che possano verificarsi scontri alla prossima partita. La storia dei True Boys agli inquirenti pare un po’ strana. L’anno scorso hanno occupato il secondo anello della curva, con i Drughi. Senza mai dare problemi. Quando la bufera giudiziaria di «Alto Piemonte», che verteva sul bagarinaggio gestito dalla ‘ndrangheta, è finita — e la Juve ha deciso di far pagare a tutti ogni singolo biglietto — in curva si sono verificati mutamenti notevoli.

I Gobbi, creazione delle cosche per spartirsi le creste dei biglietti, sono morti. E sembrava tornata la pace. Poi, nelle ultime settimane, hanno alzato la voce i True Boys. Dal secondo anello sono scesi al primo, a fianco dei Tradizione. I primi dissidi con Toia, leader che anni fa venne aggredito per la sua ritrosia a destinare i soldi ai Crea, nota famiglia della ‘ndrangheta, sono iniziati presto. Con i famosi cori contro i napoletani, che i True boys si sono rifiutati di cantare. Per «chiarire la questione», i True Boys hanno dato appuntamento a Toia e ai suoi uomini. Ma non si sono presentati. L’ultimo affronto che avrebbe fatto decidere al leader di Tradizione la loro «eliminazione» dalla curva. Ma perché i True Boys, inferiori numericamente, decidono di affrontare un personaggio come Toia? L’unico movente è davvero la volontà di non cantare cori razzisti? Domande che gli inquirenti si pongono. Non è passato inosservato, inoltre, un riferimento velato che un rappresentante dei True Boys ha fatto su Facebook, riguardo allo storico leader dei Drughi, Gerardo Mocciola. Colpito da sorveglianza speciale, escluso dalle indagini di «Alto Piemonte», Dino non è stato nominato, ma elogiato. Perché? E infine, ci sono interessi economici dietro alla nuova guerra degli ultrà? Non ci sono risposte, per ora. Ma il prossimo match è da bollino rosso”.

Let’s block ads! (Why?)

feed originale: SPAZIO NAPOLI

Powered by WPeMatico

Seguici su Facebook

Advertisement

ALTRE NOTIZIE

NAPOLISOCCER7 minuti ago

Cagni: “Milik non è ancora un grande attaccante”

L’allenatore Gigi Cagni, intervenendo a Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live”, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da...

SPAZIONAPOLI7 minuti ago

Brutto episodio sui social, insulti a Mario Rui: il portoghese disattiva i commenti sul suo profilo

IAMNAPLES7 minuti ago

Juve, Nedved: “Inter e Napoli fuori? La Champions non è facile. Su Cr7 dico…”

In vista dell’ultimo match del girone che vede la Juventus già qualificata, il dirigente bianconero Pavel Nedved ha parlato così...

IAMNAPLES8 minuti ago

Serie C, Reggina-Cavese 0-3: bella vittoria per i campani

Termina la gara al Granillo tra i fischi del pubblico. Una Reggina irriconoscibile rispetto alla prima frazione (ma nel complesso...

IAMNAPLES8 minuti ago

Champions, Viktoria Plzen-Roma 2-1: Di Francesco traballa

La partita inizia tra i cori di contestazione dei tifosi romanisti all’indirizzo del presidente Pallotta, una presa di posizione precisa da...

CALCIONAPOLI248 minuti ago

DIRETTA VIDEO – ‘4 Capitani’ su CalcioNapoli24TV canale 296 DTT: sorteggio Europa League, tanti temi e un retroscena su ADL…

I Quattro Capitani tornano su CalcioNapoli24Tv! Stasera ore 21:00, sintonizzatevi sul canale 296 del Digitale Terrestre per non perdervi la...

CALCIONAPOLI248 minuti ago

Cagni: “Milik non è ancora un grande attaccante! Agli azzurri servono tre top player per avvicinarsi alla Juventus”

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Gigi Cagni, allenatore “Al di là dell’andamento di Liverpool-Napoli,...

CALCIONAPOLI248 minuti ago

Plzen-Roma 2-1, sconfitta in trasferta per i giallorossi: la squadra di Di Francesco già qualificata

Calcionapoli24 è anche sul tuo smartphone, scarica l’app gratuita e resta sempre connesso testata giornalistica aut. n.46 Tribunale di Napoli...

IAMNAPLES23 minuti ago

Serie C, Robur Siena-Albissola 4-1: 90 minuti per Contini

Robur Siena-Albissola 4-1. Vince in rimonta la squadra di Michele Mignani che passa dallo 0-1 al 4-1. Partita interessante e...

NAPOLISOCCER37 minuti ago

Bellinazzo: “Il Napoli, pur uscendo, si metterà in tasca 50 milioni”

Il giornalista Marco Bellinazzo, intervenendo a Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live”, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate...

Copyright © 2018 NAPOLIH24

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com